IL MONDO IN UNA GOCCIA con Valentina Fasola e CEAS Molentargius

Laboratorio

Dettagli evento

Contact event manager

1 2 3 4

Prenota

Dichiaro di aver letto e approvato le Condizioni di partecipazione e le Modalità di accesso al Festival.
Biglietti
coppia
7
5.00€
One time registration allowed for this ticket
0€
€0
Torna ai dettagli
Thank you Kindly

IL MONDO IN UNA GOCCIA con Valentina Fasola e CEAS Molentargius

Parco Naturale Molentargius Saline, Via la Palma, Cagliari, CA

sabato, 17:00 - 18:30
9 Ottobre 2021

000000

Valentina Fasola

web@tuttestorie.it

http://tuttestorie.it/autori/valentina-fasola/

Organizer's other events

IL MONDO IN UNA GOCCIA con Valentina Fasola e CEAS Molentargius

Parco Naturale Molentargius Saline, Via la Palma, Cagliari, CA

sabato, 17:00 - 18:30
9 Ottobre 2021

Stampa

da 6 a 8 anni con un adulta/o – max 10 coppie – 90′ – 5,00 € (come si prenota)

Laboratorio con Valentina Fasola (Hopi Edizioni) e CEAS Molentargius

in collaborazione con Associazione per il Parco Molentargius Saline poetto aps e Hopi Edizioni

In ogni pozza d’acqua, stagno poco profondo o acqua stagnante di un fiume è nascosto un mondo invisibile assai più sorprendente di quello che si può osservare a occhio nudo in una campagna. È popolato da una moltitudine di organismi microscopici dalle forme più strane che tra loro hanno più differenze che tra il muschio e una quercia e l’unica cosa che li accomuna sono le loro piccolissime dimensioni. Con l’aiuto di una lente d’ingrandimento andremo a scoprire uno di questi animaletti, un po’ più grande e visibile a occhio nudo chiamato Artemia salina. Con pennelli e acquarelli ne disegneremo le forme scoprendo insieme il mondo sconosciuto che si cela in una goccia d’acqua e che viene raccontato da Irene Penazzi nel libro Piccoli Molto piccoli Piccolissimi (Hopi Edizioni) presentato al festival in anteprima nazionale.

Ingresso via la Palma s/n – parcheggio sterrato sulla destra proseguire a piedi sino all’Area verde 1

Nota: in caso di maltempo il laboratorio si svolgerà al riparo nei locali del CEAS