A cura di: A cura di Anna Fascendini (Scarlattine Teatro) ed Emanuele Ortu (Cooperativa Tuttestorie)
Destinatari: infanzia e primaria
Quando: 12 e 13 novembre 2021
Dove: Ex Distilleria di Pirri
Costo di partecipazione: gratuito
Scadenza iscrizioni:
Informazioni:
 

Giocando immaginari. Libri e corpo in natura

A cura di Anna Fascendini (Scarlattine Teatro) ed Emanuele Ortu (Cooperativa Tuttestorie)
Durata: 10 ore
Venerdì 12 novembre 2021 dalle 17.00 alle 19.30 e Sabato 13 novembre dalle 10.00 alle 13.30 e dalle 14.30-17.30
Dove: Ex Distilleria Pirri, via Ampere 4 Cagliari
Destinatari: infanzia e primaria (Max 15 partecipanti)
Abbiamo, come specie, una vera e propria dipendenza dalle storie. Anche quando il nostro corpo dorme, la mente sta sveglia tutta la notte, narrando storie a se stessa. Jonathan Gottschall
Le storie tessono una ragnatela in cui racconti personali e narrati si incontrano dando vita ad un immaginario nuovo e mutevole. Un organismo narrativo in cui tanto chi racconta tanto chi ascolta
da e riceve, suggerisce e segue, attende e sorprende. Una danza in cui i corpi compongono e suonano una melodia impastata di ricordi e di improvvise epifanie. In cui passato e presente si
incontrano per varcare la soglia e creare il tempo sospeso ed infinito del C’era una volta. Nel corso Giocando immaginari sperimenteremo come libri, storie personali e corpi siano circolarmente connessi e possano essere vicendevolmente inizio e fine di un meccanismo narrativo. Lavoreremo per sottrazione a partire dai silent book per abitare la relazione tra chi racconta e chi
ascolta. Scopriremo gli alfabeti del corpo che diventa il libro della nostra vita. Approfondiremo il rapporto storie-natura in un’idea di ecologia narrativa in cui la natura, appunto,
è lo spazio che lega gli esseri viventi tra loro. Il corso sarà vissuto in un pieno rapporto con la natura, così da poter godere del legame di piacere e bellezza che ad essa ci unisce.


Anna Fascendini (Scarlattine Teatro)
Scarlattine Teatro nasce nel 1998, dopo un periodo di formazione a Pontedera Teatro dall’incontro di Anna Fascendini e Giulietta Debernardi. I primi anni sono di vagabondaggio nomade tra Torino e Milano. Nel 2000 ScarlattineTeatro si ritrova a lavorare in Kossovo, devastato dalla guerra appena conclusa. È qui che si definiscono le prime scelte del gruppo, le prime sfide, le conquiste e le sconfitte. Dal 2004 ScarlattineTeatro trova casa a Campsirago, una casa di cui apre le porte ad altre compagnie dando vita a Campsirago Residenza. ScarlattineTeatro
crede che il teatro debba affascinare, confrontarsi, sedurre, conquistare, abbagliare, stupire, desolare, rallegrare, angosciare, consumare, trasformare… la vita. Crede nella pluralità di voci e di
idee, ama correre dei rischi con la leggerezza del gioco. Per una precisa scelta poetica e politica ScarlattineTeatro fa spettacoli che possono essere rappresentati ovunque. Cerca un modo sempre nuovo di stare insieme e di fare arte, muovendosi su un territorio di contaminazione tra diversi linguaggi e mondi per rompere le barriere che ci sono tra teatro, performance, danza, musica e
immagine. Per ScarlattineTeatro, ma soprattutto perché ama arrivare a tutti. Lo spettatore è un compagno di viaggio, da contagiare e coinvolgere per dare senso, nel confronto con chi vive la
vita, al suo fare teatro.


Emanuele Ortu (Tuttestorie)
Dal 2020 entra ufficialmente nella Cooperativa Tuttestorie dopo essersi nascosto tra le loro attività, e il sottoscala della libreria, per quasi vent’anni. Esperto in promozione della lettura, narratore, formatore, counsellor, educatore. Dal 2005 lavora e ha lavorato in qualità di libero professionista nella promozione della lettura e della cultura sul territorio nazionale collaborando con comuni, scuole, biblioteche e sistemi bibliotecari, festival letterari. Si specializza nella promozione della cultura nei contesti di povertà educativa con l’idea che le storie dei libri dialoghino con quella
personale, aiutando a scoprire le proprie strade nel mondo. Si diverte ad unire le “storie scritte e disegnate”con la musica ed il gioco. Collabora con il Master Tutela, diritti e protezione dei minori presso l’Università di Ferrara in cui insegna nel modulo Percorsi e strumenti di inclusione scolastica. Ha partecipato al gruppo di ricerca LibLab, per la facoltà di Scienze della Formazione di Cagliari.
Per informazioni:
Scrivere alla seguente email: formazionetuttestorie@gmail.com
oppure chiamare Pier Paolo Falco, cell. 3428720239
www.tuttestorie.it
Come iscriversi:
L’iscrizione al corso è gratuita e si rivolge a docenti, operatori, educatori dei nidi, infanzia, primaria e secondaria di I grado del Comune di Cagliari. Per partecipare al corso è necessaria la Certificazione verde COVID-19. Non è necessaria per i soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della salute.
Per iscriversi occorre compilare il modulo online ai link indicati qua sotto e attendere la conferma di partecipazione.
Per iscriversi occorre compilare il modulo online dei singoli incontri e attendere la conferma di partecipazione. Per l’iscrizione varrà il criterio dell’ordine di arrivo delle domande. Qualora ci fossero molte richieste, per ogni Istituto scolastico verranno accolte un massimo di 2 docenti per plesso.
Trattandosi per la maggior parte di corsi a numero chiuso, vi chiediamo di iscrivervi solo qualora abbiate la certezza di poter partecipare.
Giocando immaginari
link di prenotazione: https://forms.gle/PjSbBfw3tyJ6uAcb9

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Iscriviti alla Newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l’iscrizione.

© 2022 COOPERATIVA E LIBRERIA PER RAGAZZI TUTTESTORIE

Sito realizzato con il concorso di risorse dell’Unione Europea, dello Stato Italiano e della Regione Autonoma della Sardegna bando CULTURE Voucher POR FESR 2014-2020

Sito web: Simona Toncelli | illustrazioni festival: Ignazio Fulghesu | Illustrazioni Libreria: Giorgia Atzeni e Eva Rasano