Matteo Tuveri

Classe 1989, è vissuto e cresciuto a Lunamatrona, paese della Marmilla (Sardegna). Ora vive a Pirri, ma si definisce “uomo di Marmilla”.  Ha preso la laurea triennale in fisica all’università degli studi di Cagliari e si è poi trasferito a Torino, dove ha conseguito la laurea magistrale. Infine, è tornato a Cagliari per il dottorato di ricerca, che ha conseguito nel 2019.

È un fisico teorico, si è occupato di studiare la teoria della relatività generale di Einstein e le sue connessioni con la meccanica quantistica. Ora è un assegnista di ricerca presso la sezione di Cagliari dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, e si occupa di comunicazione, divulgazione e didattica della fisica. Nella sua ricerca studia metodi innovativi per diffondere la fisica tra la gente e nelle scuole, e per formare i/le futuri/e professori/esse e maestri/e. Nel campo della divulgazione, si occupa di trasmettere al pubblico i contenuti scientifici alle frontiere della fisica, adoperando anche il linguaggio dell’arte (musica, teatro, scrittura) come strumento di comunicazione e didattica.

È divulgatore scientifico, ha organizzato e partecipato a vari eventi di divulgazione scientifica in Sardegna e Italia. Tra i festival a cui ha partecipato ci sono Sharper – Notte dei Ricercatori, Sa Manifest, Festival Scienza Cagliari, Festival Transistor, L’Isola di Einstein. Collabora con realtà sarde in ambito sociale e di divulgazione come Laboratorio Scienza e Cooperativa Panta Rei Sardegna.
È musicista, suona la chitarra e ha ideato una chitarra “cugina” della chitarra preparata di Paolo Angeli, da lui chiamata “il mostro” e che utilizza anche come strumento di divulgazione scientifica, come ad esempio nello spettacolo “Cosmicollage”.
Paroliere scientifico, menestrello della parola in salsa fisica, usa i versi e la rima come strumenti per la divulgazione scientifica e per diletto.
È vicepresidente e fondatore dell’associazione culturale IDeAS che si occupa di diffondere la cultura scientifica nelle scuole e nella società, con particolare attenzione verso la fisica e il connubio tra arte e scienza.
È stato presidente e fondatore dell’associazione culturale “Divulga” di Lunamatrona, con la quale ha organizzato una serie di attività per diffondere la cultura in tutte le sue sfaccettature nel suo paese di origine.

Eventi in Programma

No events to display.

Consigli di lettura