Alessio Rondeddu Aramu

Nasce a Cagliari nell’inverno del 94. A 16 anni inizia ad avvicinarsi alle arti visive comprando una macchina fotografica e scrivendo poesie. Capisce velocemente che il soggetto di maggior interesse è il corpo, il suo corpo. Inizia a studiare fotografia e stampa in camera oscura passando così dall’approccio prettamente digitale ad uno più artigianale e sperimenta il metodo del collage. Durante questi anni partecipa sporadicamente a mostre collettive e pubblica il materiale delle sue sperimentazioni in un blog sotto lo pseudonimo “Le Favole Viola”.  Attratto sempre di più dal potenziale offerto dal corpo inizia a esplorare il mondo dell’arte performativa studiando circo contemporaneo e recitazione. Collabora con KyberTeatro e con l’attrice e regista Claudia Pupillo. Parallelamente a queste esperienze scopre il linguaggio della danza. Entra a far parte del collettivo degli Erranti, gruppo di studio creatosi all’interno dello spazio TOFF, attraverso cui entra in contatto diverse/i artiste e artisti tra cui Lucrezia Maimone, per cui interpreta un ruolo in “CLue”.  Attualmente lavora con la compagnia torinese Zerogrammi, nello spettacolo “Elegia delle cose perdute.” diretto da Stefano Mazzotta e fa parte del gruppo di ricerca condotto da IgorXMoreno per la loro prossima produzione.

Eventi in Programma

No events to display.

Consigli di lettura